Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
ambasciata_telaviv

Stato Civile

 

Stato Civile

 

Stato civile

Per informazioni generali sullo stato civile consultare il sito Internet del Ministero degli Affari Esteri.

Lo stato civile si riferisce a quel complesso di fatti o manifestazioni di volontà inerenti alla vita del cittadino, quali nascita, matrimonio, morte, e divorzio. I cittadini italiani sono tenuti per legge a dichiarare tutte le variazioni di stato civile (producendo i relativi atti o altra documentazione) che si verificano durante la loro permanenza in Israele all’ufficio consolare competente per il luogo in cui si è verificato l’evento.

Procedura. Per richiedere la trascrizione gratuita nei registri delle variazioni del proprio stato civile è necessario:

- Compilare il modulo relativo allo specifico evento, scegliendo tra questi:

a) Richiesta di trascrizione certificato di nascita.
b) Richiesta di trascrizione atto di matrimonio.
c) Richiesta di trascrizione atto di morte.
d) Istanza di trasmissione della sentenza di divorzio sotto forma di dichiarazione sostitutiva di atto notorio.

- Fissare un appuntamento con la Cancelleria Consolare dell'Ambasciata d'Italia in Tel Aviv.
- Presentarsi all'appuntamento con questa documentazione:

1. Il succitato modulo compilato e firmato.
2. Per i cittadini italiani non iscritti all'Anagrafe degli Italiani Residenti all'Estero (A.I.R.E.): in quanto tutti devono portare una copia del passaporto o documento di identità.
3. Documentazione specifica:

a) Per la trascrizione del certificato di nascita allegare l'atto di nascita originale, con l'apostille del Ministero degli Affari Esteri  e traduzione effettuata da un traduttore noto all'Ambasciata. Attenzione: è necessario che l'atto di nascita riporti il cognome da nubile della madre.
N.P. Comunicazione Nuova Legge sui Cognomi

b) Per la trascrizione dell'atto di matrimonio allegare l'atto di matrimonio originale legalizzato dal Ministero del Culto, con l'apostille del Ministero degli Affari Esteri israeliano e traduzione effettuata da un traduttore noto all'Ambasciata e copia del passaporto del coniuge.

c) Per la richiesta di trascrizione dell'atto di morte allegare l'atto di morte, con l'apostille del Ministero degli Affari Esteri israeliano e traduzione effettuata da un traduttore noto all'Ambasciata.

d) Per la richiesta di trascrizione di sentenza di divorzio israeliano allegare:

1) il certificato di divorzio rilasciato dal locale Rabbinato (culto ebraico) o dal Tribunale Shariatico (culto musulmano) legalizzato dal Ministero del Culto, con l'apostille del Ministero degli Affari Esteri  e traduzione effettuata da un notaio di fiducia dell'Ambasciata;

2) protocollo e sentenza di divorzio rilasciati dal tribunale (religioso o civile) legalizzati dal Ministero del Culto, con l'apostille del Ministero degli Affari Esteri israeliano e traduzione effettuata da un notaio di fiducia dell'Ambasciata;

3) dichiarazione della direzione dei tribunali rabbinici (culto ebraico) o del tribunale shariatico (culto musulmano) che attesti che il divorzio è definitivo e che contro di esso non è ammesso ricorso, con l'apostille del Ministero degli Affari Esteri israeliano e traduzione effettuata da un notaio di fiducia dell'Ambasciata;

4) Copia del certificato di matrimonio rilasciato dal Comune Italiano.


224